Studio Tecnico
Geom. Vincenzo Lo Jacono
    Home        La squadra chi siamo        Risparmio Energetico        Attività e Progetti        Partners Collaboratori         News - Download         Contatti - Social Media 
 La squadra chi siamo
 Geotermia e impianti geotermici. Cosa sono, come funzionan 

Studio Tecnico Google+:
Geotermia e impianti geotermici. Cosa sono, come funzionan
inserita il 23.12.2011
La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire calore da un ambiente a temperatura più bassa ad un altro a temperatura più alta.
Essa opera con lo stesso principio del frigorifero e del condizionatore d’aria.
La pompa di calore è costituita da un circuito chiuso, percorso da uno speciale fluido (frigorigeno)che, a seconda delle condizioni di temperatura e di pressione in cui si trova, assume lo stato di liquido o di vapore.
Nel corso del suo funzionamento, la pompa di calore:
• consuma energia elettrica nel compressore
• assorbe calore nell’evaporatore, dal mezzo circostante, che può essere aria o acqua
• cede calore al mezzo da riscaldare nel condensatore (aria o acqua).
Il vantaggio nell’uso della pompa di calore deriva dalla sua capacità di fornire più energia (calore)
di quella elettrica impiegata per il suo funzionamento in quanto estrae calore dall’ambiente
esterno (aria-acqua).
L’efficienza di una pompa di calore è misurata dal coefficiente di prestazione “C.O.P.” che è il rapporto tra energia fornita (calore ceduto al mezzo da riscaldare) ed energia elettrica consumata.
Il C.O.P. è variabile a seconda del tipo di pompa di calore e delle condizioni di funzionamento ed ha, in genere, valori prossimi a 3.
Questo vuol dire che per 1 kWh di energia elettrica consumato, fornirà 3 kWh (2580 kcal) di calore al mezzo da riscaldare
Valutazioni Economiche:
CLIMATIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI
Le economie conseguibili nella climatizzazione degli ambienti con l’utilizzo della pompa di calore si riferiscono al minor consumo che questa consente, rispetto al sistema convenzionale,(caldaia) nel periodo invernale. I consumi estivi per il raffrescamento ambientale sono ugualisia che venga utilizzata la pompa di calore che il tradizionale condizionatore.
Per il solo riscaldamento ambientale, le numerose configurazioni impiantistiche non consentono una sintesi di validità generale come per gli altri casi; tuttavia si può affermare che, ai costi attuali dei combustibili e dell’energia elettrica, il tempo di ritorno è superiore ad otto anni.
Nel caso di utilizzo della pompa di calore per il solo riscaldamento dell’acqua calda sanitaria i tempi di ritorno dell’investimento sono superiori a 4 anni.

Fonte: ENEA 23.12.2011
... Torna alle News ...
     Home | News | Photogallery
 Studio Tecnico Geom. Vincenzo Lo Jacono - Via Tripoli, 2 Nizza Monferrato (AT) - P.IVA 01031220054 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 22/09/2017